Il Circuito dei Mestieri Medioevali

Il Circuito Culturale dei Mestieri Medievali

Bevagna (Pg)

L'atmosfera del “Mercato delle Gaite”, storica rievocazione medievale, rivive durante l'anno attraverso quattro botteghe antiche:

  • CARTIERA
  • CERERIA
  • SETIFICIO
  • ZECCA

Nelle botteghe, i maestri artigiani ricreano, con l'utilizzo degli strumenti e dei prodotti antichi, alcune delle “ars” più importanti attive nel periodo tra il 1250 ed il 1350.

Sempre attivo su prenotazione, il Circuito Culturale dei Mestieri Medievali permette visite guidate e laboratori didattici per adulti e bambini, appassionati di storia e cultori della vita antica.


Immerse nella suggestiva ed affascinante cornice del borgo umbro di Bevagna, le Botteghe Medievali, situate nel centro storico del paese, offrono un viaggio alla scoperta degli antichi strumenti e tecniche di lavoro dei Mestieri Medievali. Cartari, Ceraioli, Tessitori e Zecchieri, maestri dell'arte ed esperti artigiani mostrano le fasi e gli strumenti di lavoro della loro produzione.

Visite guidate e laboratori permettono ad un pubblico di ogni età di assaporare, conoscere e sperimentare i segreti dell'arte medievale.

Quattro sono i Mestieri inseriti all'interno del "Circuito Culturale dei Mestieri Medievali":

La Cartiera:

è il luogo di produzione della "carta bambagina", realizzata con polpa derivata dagli stracci. La selezione, la macerazione e la riduzione a poltiglia dei tessuti, l'asciugatura, la collatura e la calandratura finale sono le fasi di lavoro che permettono di creare il foglio di carta.

La Cereria:

è l'antico laboratorio dove si producono candele in pura cera d'api: la cera viene sciolta in caldaie di rame per essere poi colata su stoppini di canapa. Lentamente la candela prende forma e attraverso un'abile

torsione si ottiene il "duplero", singolare manufatto caratterizzato da

doppia fiamma e doppia durata.

Il Setificio:

Il Setificio permette di comprendere il ciclo di produzione della seta, dall'allevamento dei bachi sulle foglie di gelso alla trattura dei bozzoli, fino alla torcitura del filo tramite la grande macchina del "torcitoio".

La Zecca:

In questa officina si ricostruisce il processo di creazione di due delle monete circolanti a Bevagna nel XIV° sec.: il denaro "Cortonese" e il denaro "Perosino". L'antica arte di "batter moneta" rivive attraverso varie fasi di lavorazione: dalla fusione del rame e dell'argento fino alla punzonatura e all'imbiancatura per donare al metallo il potere d'acquisto della moneta medievale.

 

 

 


Iscriviti alla Newsletter
Guestbook
Richiedi Info
Il Poggio degli Olivi : Via Montebalacca - 06080 Passaggio di Bettona - Pg - Italia :: P.IVA 02574270548
Tel e Fax +39 075 98 69 023 - Mobile +39 347 377 98 04 - Email info@poggiodegliolivi.com